11 aprile 2016

PRIMA PROVA EWC MAROCCO 2016

PRIMA PROVA EWC MAROCCO 2016
11/04/2016

Il Team Jolly Zanardo dopo gli impegni italiani nei vari campionati, Assoluti d’Italia e Under23 e Senior, si è trasferito in Marocco e più precisamente ad Agadir per prendere il via alla prima mondiale. La trasferta marocchina è iniziata nel peggiore dei modi con l’annullamento del SuperTest del venerdì sera per mancanza di luce, i piloti sono scesi in spiaggia verso le 18:30 ma a metà della gara è stata deciso di annullare la prova. Solamente la prova della classe Junior e quindi del nostro Michele Marchelli, è stata ritenuta valida. Le tre prove speciali e il caldo africano hanno messo a dura prova tutti i piloti partecipanti. La gara di Agadir non verrà certamente ricordata come una delle più belle gare di questi ultimi anni ma sicuramente è servita ai nostri piloti per capire in che direzione lavorare per ottenere qualche buon risultato. Purtroppo nella classe E3 il nostro Mirko Gritti si è ritirato nella giornata di domenica per i postumi di un infortunio occorsogli durante un allenamento. Da bravo bergamasco coriaceo Mirko ha stretto i denti per tutta la giornata di sabato, ma il ginocchio sinistro era troppo gonfio e per precauzione si è deciso per il ritiro forzato. Il weekend di Michele Marchelli è stato molto più impegnativo, nel Day One il pilota del Team Jolly Zanardo ha corso la peggiore gara del 2016 ma nella giornata seguente ha trovata la quadra giusta e ha condotto una buona gara. Archiviato il primo round mondiale il Team Jolly Zanardo è ora in viaggio verso il Portogallo dove questo fine settimana si correrà il secondo atto dell’Enduro GP.

MIRKO GRITTI
“In questo weekend di gara ho peggiorato i postumi di un infortunio al mio ginocchio sinistro e dopo aver provato a correre nella giornata di sabato, nel Day 2 ho deciso anzi tempo di ritirarmi per non peggiorare la situazione”.

MICHELE MARCHELLI
“Ieri è stata una pessima giornata di gara perché non ho mai trovato il feeling con la moto ma quel che è peggio mi sono
stancato più del dovuto. Oggi invece abbiamo apportato alcune modifiche durante la gara e abbiamo trovato la quadra giusta e anch’io sono riuscito ad esprimermi al meglio”.

Translate »
Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza i cookie, anche di profilazione di terze parti. Per saperne di più e per modificare le tue preferenze consulta la nostra Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. OK
NewsLetter

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Lasciaci la tua mail per rimanere in contatto con Brema!
Scoprirai tutte le nostre novità, le nostre promozioni e gli eventi.

Ho letto e accetto l'informativa privacy